FAMI 2014-2020 - "L’Arte dell'Accoglienza"

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO
Il Liceo Scientifico - Musicale - Coreutico “Marconi” è stato individuato come scuola per la realizzazione del progetto FAMI 2014-2020 con il progetto presentato dal titolo “L’Arte dell’Accoglienza”.

La nostra Europa sta condividendo la necessità dell’acquisizione di una consapevolezza della presenza di immigrati nel suo territorio. Tale consapevolezza richiede quanto mai che gli organi educativi quali le scuole debbano procedere all’attivazione di percorsi di condivisione e di preparazione perché i nostri alunni, cittadini di oggi e del futuro, imparino a considerare tale presenza non solo in termini di emergenza ma in termine di progressiva normalità acquisendo gli strumenti necessari all’accoglienza.

In diverse nazioni della nostra Europa siamo di fronte alla difficoltà di integrazione non solo dei migranti appena accolti ma anche a coloro che sono figli di migranti di prima o seconda generazione. La proposta progettuale presentata è un percorso finalizzato a intensificare e diffondere buone prassi per l’accoglienza e l’educazione all’integrazione. 

Il progetto “L’ARTE DELL’ACCOGLIENZA” richiama nel suo titolo la nostra comunità di riferimento che a seguito dell’emergenza pandemica del Covid-19 ha compreso l’importanza di una politica comune sui temi maggiormente sensibili. Richiama anche il tema della fratellanza con un forte riferimento all’enciclica di Papa Francesco “Fratelli tutti” che mette al centro il tema della fratellanza universale oggi quanto mai importante nel nostro sistema globale. Il Santo Padre ci ricorda che “i migranti sono nostri fratelli e sorelle che cercano una vita migliore lontano dalla povertà, dalla fame, dallo sfruttamento e dall’ingiusta distribuzione delle risorse del pianeta, che equamente dovrebbero essere divise tra tutti.” Oggi quanto mai la voce di un pontefice che ha iniziato la sua missione apostolica proprio a Lampedusa a distanza di poco tempo da quanto successo il 3 ottobre, risuona come voce di un leader autorevole, credente ma soprattutto credibile.

Il progetto è rivolto al coinvolgimento delle scuole italiane vincitrici del Bando “Porte d’Europa” AS 2020-2021 e ai rispettivi partner europei e ai progetti di disseminazione del valore dell’accoglienza su territorio Italiano ed europeo. 

Sui temi della migrazione collabora attivamente con il Comitato 3 Ottobre – Associazione ONLUS. Il Comitato tre ottobre è un’organizzazione senza scopo di lucro nata in seguito alla strage del 3 ottobre 2013 con l’obiettivo di far riconoscere tale data quale “Giornata della Memoria e dell’Accoglienza” sia a livello nazionale che europeo, nella convinzione che l’azione di sensibilizzazione e informazione sui temi inerenti le migrazioni sia un primo passo per cercare di cambiare la direzione delle attuali politiche europee. La scelta di questo partner nasce dalla loro comprovata esperienza nel tema cardine del nostro progetto e nella pregressa collaborazione tra il nostro istituto e il Comitato. Il Comitato rappresenta un “unicum” a livello nazionale ed in modo particolare una grande esperienza nella gestione dell’evento di Lampedusa.

Vogliamo allora riattivare le coscienze superando il baratro di questa indifferenza che spesso ci affligge. Lo faremo coinvolgendo i territori nei quali abitiamo perché la scuola sia linfa per l’accoglienza di migranti e richiedenti asilo come recitano alcuni principi fondamentali della nostra Costituzione.