Liceo Scientifico, Musicale e Coreutico MARCONI - PESARO

Referente: Prof.ssa Anna Sanchini

Soggetti coinvolti: Ente certificatore: CUSL di Milano; docenti della  Facoltà di Lettere dell’Università di Urbino (Prof.Danese) e di Macerata (Prof.ssa Boldrer); rete di scuole che fanno capo all’U.S.R.; scuola capofila: Liceo Classico “Vittorio Emanuele II”, Jesi; commissione regionale di coordinamento istituita dall’USR; docenti che partecipano alla gestione della certificazione del latino nel liceo "Marconi" di Pesaro: Prof.ssa Anna Sanchini - Prof.ssa Elena Del Prete - Prof.ssa Antonella Pisani. 

La certificazione linguistica del Latino è uno strumento che intende accertare e certificare le competenze linguistiche di latino dei soggetti che la richiedono, in modo da fornire un documento ufficiale di certificazione delle competenze, che abbia validità nazionale.  Il progetto nasce dall’esigenza di avviare una riflessione metodologica sull’insegnamento della lingua latina, per rinnovare la didattica e  potenziarla, al fine di affinare negli studenti non solo le competenze traduttive, che è già pratica tradizionale, ma anche le competenze relative alla comprensione dei testi, trasformazione di frasi, completamento di testi ecc.

Spendibilità: La certificazione linguistica del latino può trovare applicazione in tutti i casi in cui venga previsto un accertamento delle competenze linguistiche di latino, come i test di accesso alle facoltà che prevedano una conoscenza minima del latino propedeutica all’accesso ai corsi universitari; la definizione del livello richiesto è di competenza dell’istituzione che accetta la certificazione in luogo della prova di accesso. Altre forme di spendibilità potranno riguardare istituzioni che richiedono una conoscenza del latino, con riferimento alle competenze individuate per ciascun livello. Infine la certificazione potrebbe trovare spazio anche per l’accesso ai corsi di studio non umanistici che richiedano competenze nella lingua italiana.

 

Livelli e descrittori della Certificazione della Lingua Latina

 

I livelli certificabili della lingua latina sono stati organizzati in due categorie, con relative suddivisioni:
- livello A (elementare), suddiviso in un livello A1 (comprensione di base) e un livello A2 (comprensione complessiva)
- livello B (avanzato), suddiviso in un livello B1 (comprensione analitica) e un livello B2 (comprensione approfondita)

Un livello C di padronanza completa della lingua latina sembra al momento non ipotizzabile, in quanto dovrebbe tenere conto della capacità di produzione scritta di testi in latino, che sarebbe allo stato attuale riferibile solo a casi e situazioni eccezionali, riguardanti un numero limitatissimo di soggetti per i quali la definizione di una procedura di certificazione potrebbe rivelarsi di poca utilità. Non si può peraltro escludere che in futuro, con esperienze sempre più ampie e diffuse di certificazione, si possa giungere ad identificare un livello C anche per il latino.

Per quanto attiene ai descrittori dei livelli sopra ipotizzati, si è stabilito quanto segue:

 

     Livello A (Elementare) 

 A1 - comprensione di base

 

A2 - comprensione complessiva

- conoscenza di un essenziale lessico di base;

- conoscenza di elementi essenziali della morfologia;

- conoscenza di elementi essenziali della sintassi;

- comprensione del contenuto essenziale di un breve testo con limitate difficoltà di struttura sintattica.

 

- conoscenza di un lessico di base;

- conoscenza di elementi morfologici e capacità di individuarne la funzione;

- conoscenza di strutture sintattiche e capacità di individuarne il ruolo nella struttura testuale;

- comprensione complessiva di un testo con presenza di essenziali nessi di subordinazione sintattica.

L’accertamento delle competenze sopra indicate potrà essere effettuato attraverso una pluralità di strumenti, quali domande a risposta multipla, inserimento di parole in frasi latine, domande sulla comprensione di testi in lingua.

 

         Livello B (Avanzato)

B1 - comprensione analitica

 

B2 - comprensione approfondita

- padronanza del lessico latino;

- padronanza della morfologia latina;

- padronanza delle strutture sintattiche e dei loro nessi;

- individuazione della tipologia testuale proposta;

- comprensione analitica di un testo di significativa complessità sintattica, in tutte le sue articolazioni logiche e sintattiche.

 

- piena padronanza del lessico latino;

- piena padronanza della morfologia latina;

- piena padronanza della sintassi latina, dei suoi nessi e degli elementi costitutivi del periodo;

- comprensione analitica e traduzione del testo;

- capacità di individuare le caratteristiche di contenuto di un testo in relazione alle problematiche specifiche del suo contesto storico, della sua veste stilistica e del suo genere letterario.

Le domande relative all’analisi del brano potranno far riferimento sia alla comprensione del testo (ad es. proponendo diverse interpretazioni di una frase) che a quella della sua struttura grammaticale (ad es. proponendo diversi tipi di costrutto). L’accertamento delle competenze sopra indicate potrà essere effettuato attraverso una pluralità di strumenti, quali domande a risposta multipla, analisi morfo-sintattica di frasi, domande sulla comprensione di un testo e sulle sue caratteristiche storiche, stilistiche e di genere letterario, traduzione di un testo.

 

Prove somministrate a.s. 2018/2019 Marche


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.